ALMENO 13 PAZIENTI SCOMPARSI AL 'PAPA GIOVANNI'

Pubblicato il da Eurus - il vento del Sapere

Una nuova vicenda inquietante colpisce la sanità calabrese: la struttura che ospita malati psichiatrici, disabili e anziani, da anni al centro di vertenze e scandali.E' un mistero tra i misteri quello della casa di cura di Serra d'Aiello che con le sue vicende recenti e passate sta riempiendo le cronache calabresi. Un giallo apparentemente impenetrabile, visto che comincia in qualche modo a mostrare qualche crepa. Il Procuratore di Paola Bruno Giordano a conferma un dato agghiacciante: «Dal Papa Giovanni negli ultimi dieci o dodici anni - ha detto Giordano - i degenti scomparsi sono almeno 13, l'ultimo l'anno scorso». Questi casi costituiscono uno dei tanti filoni sui quali la Procura paola sta indagando e che potrebbe offrire risultati indubbiamente interessanti. «Voglio ricordare che quando la Procura ordinò un'irruzione notturna nell'istituto le forze dell'ordine trovarono a lavoro solo tre addetti - ha precisato Giordano - e ciò dette l'idea di come veniva gestita la casa di cura che ospitava centinaia di persone». Insomma era estremamente facile che qualcuno, eludendo i controlli, si allontanasse dall'istituto. La Procura non elenca i nomi degli scomparsi, limitandosi a dire che tra essi vi erano persone di quasi tutte le età. Ma come è possibile che ciò sia potuto accadere senza che nessuno sentisse il peso di una drammatica realtà come questa delle famiglie degli scomparsi? Del resto le vicende note che hanno coinvolto la precedente amministrazione della clinica non lasciano dubbi sull'allegra gestione del Papa Giovanni. Ancora una volta in una socetà ormai priva di valori, si ha la riconferma del fatto che si cerca di speculare sulla vita dei più deboli.

Draco17

Con tag Cronaca

Commenta il post