La Pillola per Abortire RU486

Pubblicato il da Eurus - il vento del Sapere

Anche il Italia è legale la pillola RU486 lo ha deciso a maggioranza l’Agenzia italiana del farmaco alla pillola abortiva. Il Consiglio di amministrazione dell'Aifa ha approvato l'immissione in commercio nel nostro Paese del farmaco già commercializzato in diverse altre Nazioni dove è legale l’aborto. Infatti la RU486 elaborata da Emile Beaulieu nel 1980 è in uso in Francia già dal 1988. In Italia l’uso del farmaco era stato introdotto il via sperimentale nel 2005 presso l’Ospedale Sant’Anna di Torino su un campione di 400 donne, dando ottimi risultati. Da allora è stata inoltrata la richiesta di vendita del farmaco (più precisamente nel Novembre del 2007) e adesso questo è divenuto realtà. E’ bene precisare che la Ru486 potrà essere utilizzata in Italia solo in ambito ospedaliero, così come la legge 194 prevede per le interruzioni volontarie di gravidanza. L’interruzione volontaria di gravidanza farmacologica consiste nell’assunzione di due pillole a distanza di due giorni l’una dall’altra, questa procedura  può essere utilizzata sin dalle prime settimane di gravidanza fino al limite della settima settimana (ovvero dopo un massimo di 49 giorni). E’stato dimostrato che la pillola è efficace, se correttamente impiegata, nel 95% dei casi. Chiaramente, come ogni farmaco, presenta delle controindicazioni fra cui: emorragie vaginali, nausea, vomito, febbre, dolori addominali. Tuttavia è doveroso precisare che dal momento il cui il farmaco è stato introdotto nel mercato mondiale ha causato la morte di 20 persone. Oltre al rischio chiaramente interviene anche la questione morale, durissima è stata la risposta del Vaticano: “Scomunica a chi usa o prescrive la pillola”.

 

Shur Destiny

Con tag Cronaca

Commenta il post