Siamo degli Eroi e non lo sappiamo

 


Per favore, osservate bene questo video, perché, anche se apparentemente scontato o banale, aldilà dell’ottima musicalità, esso ribadisce, ancora una volta, il significato universale del lavoro manuale, del sacrificio, non indifferente, delle cosiddette persone invisibili, come i muratori o i vigili del fuoco, a condurre una vita normale, con tutti gli innumerevoli sforzi, rischi e fatiche che da essa ne possono conseguire, e solo per arrivare a fine mese. E davvero indecoroso per coloro che svolgono giornalmente queste attività e che rappresentano la maggior parte della popolazione italiana, che peraltro siamo anche noi. Senza contare che il nostro mondo, dopo tutti questi sforzi, ci riserva soltanto pericoli ed ansie di ogni tipo, dolori e dispiaceri e quant'altro. Ma allora come si potrebbe continuare ad andare avanti se non perché si ha un potere straordinario … se non perché si è degli eroi. Quindi non diamo mai per scontato il valore, avvolte indifferente, del lavoratore medio, perché sta proprio nel “ricordare” il segreto per continuare bene una vita falsatamente ritenuta monotona e priva di valore.

Come al solito è dovuta venire una canzone a dirci la verità, che d'altronde poteva essere scontata, ma si sa, le risposte sono sempre davanti ai nostri occhi, bisogna sicuramente saper leggere e capire, ma anche di conseguenza agire. E questo è un messaggio di incitamento a fare questo, a rifocillare magari quegli eroi i cui poteri, anche se straordinari, tendono man mano ad affievolirsi. A dimostrare a tutti quegli uomini di potere afferrati dalla loro malvagità, che, il contadino, il muratore, il vigile o chi meno di lui, ha vissuto, vive, e sicuramente vivrà, una vita più dignitosa, onesta e sicuramente più bella della loro.

Infine, vorrei solo dirvi che mi sono permesso di effettuare un confronto atto semplicemente ad esaltare, mediante un forte contrasto tra due verità completamente opposte, le qualità e i meriti, quasi mai retribuiti a dovere (almeno dal punto di vista economico e sociale), di questa categoria lavorativa che, ripeto, è grande da ogni punto di vista e che va rivalorizzata, perché è vergognoso che in una onesta società, come chi la governa definisce che sia, esistano così tanti picchi di cotanta diversità.

Grazie per la vostra attenzione

Cronos