Lanciata Tazza da Tè Contro la Gioconda

Pubblicato il da Eurus - il vento del Sapere

21 agosto 1911 Vincenzo Peruggia, imbianchino con la passione della pittura, comp^ un gesto che lo avrebbe reso famoso in tutto il mondo rubò il ritratto della Gioconda custodito al Louvre. Compì il furto da solo e la cosa più inaspettate fu che vi riuscì senza dover compiere molti sforzi. Alle sei entrò al museo, staccò la tela con la massima indifferenza e se la portò indisturbato a casa. La nascose sotto il letto nella sua camera d'affitto. Ci dormì sopra per molti mesi. Quel giorno il museo era chiuso al pubblico ma Peruggia poté entrare perché conosciuto: ci lavorava come restauratore di cornici e soffitti.


11 agosto 2009 una turista russa lancia improvvisamente una tazza in ceramica di tè contro il quadro più celebre del mondo. Il sorriso enigmatico della Gioconda però è rimasto immutato, infatti la spessa protezione in vetro che difende il quadro non si è neppure scalpita. La giovane turista giustifica avrebbe così agito perché negatagli la cittadinanza francese.

 

Shur Destiny

Con tag Cronaca

Commenta il post